13 E 14 APRILE APPUNTAMENTO CON L’INIZIATIVA FIORI D’AZZURRO IN 1700 PIAZZE ITALIANE

A SOSTEGNO DEL CONTACT CENTER DI TELEFONO AZZURRO

 

 

Milano, 11 aprile 2019 – In Italia sono ancora troppi i casi di adolescenti e bambini che subiscono violenza. Sui quasi 2800 casi gestiti nel 2018 dal servizio di ascolto e consulenza 1.96.96 di Telefono Azzurro, oltre un quinto sono relative ad abusi e violenze. All’interno di questa evidenza, emerge in particolare che bambini e adolescenti sono stati coinvolti in situazioni di abuso fisico per il 32,8% dei casi, di bullismo per il 25%, di abuso psicologico (23%), abuso sessuale (8,7%), patologia della cura (3,8%), testimonianza di violenza domestica (5,5%) e fuori casa (0,6%), dating violence (0,6%).

 

 

Periodo di riferimento: 1 gennaio – 31 dicembre 2018. Fonte dati: elaborazione 2019, Centro Studi e Ricerche SOS Il Telefono Azzurro Onlus.

SOS Il Telefono Azzurro Onlus da oltre 30 anni si occupa di tematiche trasversali a tutte le possibili violazioni ai Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, con un servizio di ascolto che offre, 24 ore su 24, aiuto concreto ai bambini e agli adolescenti in difficoltà e supporto agli adulti che hanno bisogno di consigli e informazioni sulle problematiche legate quelle delicate fasi della vita dei ragazzi.

 

1700 piazze si colorano d’azzurro contro i maltrattamenti sui minori 

L’impegno di Telefono Azzurro è quello di ascoltare e aiutare bambini e adolescenti, ma anche di diffondere la cultura del rispetto, con l’obiettivo di ridimensionare, e idealmente eliminare, i drammatici numeri che ancora si registrano. 

Un obiettivo che può essere raggiunto più facilmente con l’aiuto di tutte le persone: insegnanti ed educatori, genitori, rappresentanti del mondo sportivo, medico e delle istituzioni. A loro, a tutti i cittadini, è rivolto l’invito a partecipare a Fiori d’azzurro, l’iniziativa che il 13 e 14 aprile porterà in 1700 piazze in tutta Italia centinaia di volontari e di fiori coloratissimi, per una importante operazione di fundraising: il ricavato della vendita dei fiori servirà infatti a sostenere ed implementare il servizio di ascolto e tutela dei minori gestito da SOS Il Telefono Azzurro.

Per scoprire tutte le piazze coinvolte nel progetto: nonstiamozitti.azzurro.it oppure 800.090.335.

 

La situazione nelle Regioni Italiane

I numeri di abusi e violenze su bambini e adolescenti registrati dal servizio di ascolto e consulenza 1.96.96 di Telefono Azzurro continuano ad essere significativi e il 2018 ha visto un lieve incremento delle segnalazioni soprattutto in alcune regioni italiane:

 

  • Sardegna (+1,5%)
  • Friuli-Venezia Giulia (+1,3%)
  • Lombardia (+1,2%)
  • Campania (+1,1%)
  • Toscana (+0,8%)
  • Marche (+0,6%)
  • Molise (+0,6%)
  • Puglia (+0,6%)
  • Abruzzo (+0,3%).
  •  

Complessivamente, classificando i casi in base alla provenienza geografica, emerge una fotografia che vede in testa Lombardia e Lazio per numero di richieste, e nello specifico:

 

  • Lombardia (21,3%)
  • Lazio (15,3%)
  • Campania (8,7%)
  • Veneto (8,2%)
  • Emilia-Romagna (7,3%)
  • Toscana (6,8%)
  • Puglia (6%)
  • Piemonte (5,7%)
  • Sicilia (4,7%)
  • Marche (2,8%)
  • Sardegna (2,5%)
  • Friuli-Venezia Giulia (2,5%)
  • Liguria (2,1%)
  • Calabria (1,9%)
  • Abruzzo (1,7%)
  • Umbria (1%)
  • Molise (0,6%)
  • Trentino-Alto Adige (0,6%)
  • Basilicata (0,5%)
  • Valle d’Aosta (0,1%)

 

 

Una nuova emergenza: la violenza sul web

Un altro ambito di estrema urgenza, in cui hanno luogo gli abusi e le violenze, e che si sta delineando negli ultimi anni, è quello di internet.

Nel 2018 Telefono Azzurro ha gestito attraverso la linea telefonica 1.96.96, la chat www.telefonozzurro.it/chat e altri canali web, oltre 250 casi relativi al web, che hanno coinvolto principalmente pre-adolescenti (45% dei casi) e adolescenti (44,1%) di sesso femminile (65% dei casi).

Le problematiche segnalate derivano prevalentemente da episodi di cyberbullismo (37,2%) e sexting (19%). Sono stati gestiti inoltre casi generati da adescamento di minori da parte di adulti (7,1%) e pedopornografia online (4,9%).

Rispetto al 2017 si registra un incremento di situazioni problematiche generate da violazione della privacy (5,3%) e discriminazioni (0,3%).

Il 2018 ha visto un lieve incremento delle segnalazioni soprattutto in alcune regioni italiane

 

  • Emilia-Romagna (+7%)
  • Lombardia (+6,3%)
  • Lazio (+5,2%)
  • Sardegna (+1,4%)
  • Marche (+0,5%)

 

 

Telefono Azzurro: da oltre 30 anni ascolto, aiuto, intervento

Telefono Azzurro nasce nel giugno del 1987 per poter dare alle richieste di aiuto dei bambini un punto di ascolto, aiuto ed intervento.

Viene attivata la linea gratuita per i bambini ed adolescenti, 1.96.96, disponibile anche per gli adulti che intendono segnalare problematiche relative ai minori, attiva su tutto il territorio nazionale 24 ore su 24, per 365 giorni all’anno. Nel corso degli anni l’attività di ascolto di Telefono Azzurro si è intensificata e specializzata: il Servizio di Ascolto di Telefono Azzurro è oggi un servizio multicanale con chat, social, email, App, al quale si affianca il Servizio di Emergenza (114 Emergenza Infanzia e 116000 Bambini Scomparsi) attivi h/24, tutti i giorni dell’anno.

L’ascolto è il primo passo per aiutare e dal quale si sviluppano tutte le attività e progetti dell’associazione. L’ascolto che evolve con il mutare delle modalità con cui l’infanzia dà voce alle proprie paure, al disagio, alle sofferenze e abusi e dal quale si stabiliscono le risposte più adeguate. L’ascolto significa accoglienza responsabile delle esigenze dei minori e condiziona le azioni dei nostri interventi nelle scuole, sul territorio, negli istituti penitenziari, in condizioni di emergenza, online. L’ascolto specialistico permette di identificare le vecchie e nuove situazioni di abuso, violenza, sofferenza, bullismo, autolesionismo.

 

Telefono Azzurro si fa carico dello studio, dell’indagine e dell’analisi delle condizioni di disagio, per poi predisporre le modalità di intervento e aiuto e di adopera per informare e sensibilizzare al fine di prevenire l’insorgenza del disagio stesso Telefono Azzurro interviene nelle scuole per prevenire fenomeni legati per esempio al bullismo o per promuovere un uso consapevole della rete, negli istituti penitenziari con il progetto “Bambini e Carcere”, dove i volontari accolgono e supportano i bambini figli di detenuti, in casi di calamità naturali con il suo team d'emergenza per fornire supporto psicologico alle comunità colpite e ai bambini ed adolescenti in particolare.

 

 

 

Per ulteriori informazioni:

Telefono Azzurro

info@azzurro.it

Kosmìos – Media relations per Telefono Azzurro

Luisa Cavagnera - luisa.cavagnera@kosmios.it - 3497665890

Laura Palillo - laura.palillo@kosmios.it - 3396229177