Ricerche e indagini


Rapporti Nazionali Infanzia

App dedicata per iPad

Vuoi sapere come vivono, che cosa pensano e soprattutto quali sono i cambiamenti che interessano i bambini e gli adolescenti italiani? 
L'app contiene le risposte alle tue domande, grazie ai risultati dell'Indagine Conoscitiva sulla Condizione dell'Infanzia e dell'Adolescenza 2012, appuntamento che da tredici anni vede la collaborazione di Eurispes e SOS Il Telefono Azzurro Onlus.
 
Nell'ultima Indagine, presentata a gennaio 2013, sono stati analizzati idee, atteggiamenti e comportamenti dei bambini e dei giovani in relazione a: crisi economica, gioco d'azzardo, uso di alcolici, nuove tecnologie, scuola, sexting, fughe da casa, violenza nelle coppie di adolescenti.
 
L'app ti consente di:
  • Leggere l'indagine integrale in formato .pdf
  • Consultare domande e risposte in sintesi
  • Confrontare le risposte fornite dai bambini con quelle degli adolescenti
  • Ascoltare i ragazzi video-intervistati sui seguenti fenomeni: Cyberbullismo e Sexting; Violenza tra adolescenti; Media, telefonini e Internet; Crisi economica, Gioco d'azzardo.
 (Cliccando sul titolo si può scaricare l'App)
 
 

Indagine Conoscitiva 2011 sulla Condizione dell'Infanzia e dell'Adolescenza

Insegnare ai ragazzi, imparare dai ragazzi. È questo il messaggio principale della Dodicesima Indagine Nazionale sulla Condizione dell’Infanzia e dell’Adolescenza di Telefono Azzurro ed Eurispes che, come ogni anno, fornisce una fotografia degli atteggiamenti, delle idee e dei comportamenti di bambini e adolescenti, individuando le trasformazioni avvenute nell’ultimo anno e cogliendo i più recenti trend della vita dei giovani italiani.
Non solo, dunque, attenzione alta su quello che ai ragazzi si insegna ma anche su quello che dai giovani si può imparare. Novità assoluta dell’Indagine 2011 è la voce dei genitori.
Oltre ai 1.496 ragazzi tra i 12 e i 18 anni, sono stati infatti ascoltati anche 1.266 genitori con l’intento di fornire un quadro il più possibile esaustivo sulla condizione dei più giovani e di indagare luci e ombre del rapporto genitori-figli.
Famiglia, media e nuove tecnologie, tempo libero, scuola, comportamenti a rischio, bullismo e cyberbullismo i grandi temi dell’Indagine.
 (Cliccando sul titolo si può scaricare una sintesi della Indagine Conoscitiva)

 

Indagine conoscitiva 2010 sulla Condizione dell’Infanzia e dell’Adolescenza

Telefono Azzurro ed Eurispes hanno presentato l’Indagine conoscitiva 2010 sulla Condizione dell’Infanzia e dell’Adolescenza, uno studio da cui emerge che bambini e adolescenti in Italia sono disorientati e sempre più soli, sentono la crisi e le difficoltà economiche e passano sempre più tempo in Internet, dove la capacità di difendersi dai pericoli è spesso ridotta. 
L'Indagine ha coinvolto oltre 3000 bambini e adolescenti tra i 7 e i 19 anni di età.
Dall’indagine emerge anche che il clima familiare è peggiorato - in famiglia il dialogo sembra essere molto limitato - e 1 adolescente su 3 prende in considerazione la possibilità di fuggire da casa, mostrando di non credere che si possano risolvere i conflitti all’interno del contesto familiare.
 (Cliccando sul titolo si può scaricare una sintesi della Indagine Conoscitiva)
 
 
 

Indagine Conoscitiva 2012 sulla Condizione dell'Infanzia e dell'Adolescenza

Giunta quest’anno alla tredicesima edizione, l’Indagine, promossa da Telefono Azzurro ed Eurispes, fornisce una fotografia degli atteggiamenti, delle idee e dei comportamenti dei bambini e degli adolescenti, individuando le trasformazioni avvenute nell’ultimo anno e cogliendo i più recenti trend che riguardano i giovani italiani. 
 
L’Indagine si è focalizzata sui temi dei media e nuove tecnologie,  della scuola, dei comportamenti a rischio.  Di particolare interesse tra i fenomeni affrontati nell’Indagine il sexting, la violenza all’interno delle giovani coppie, le fughe da casa, il gioco d’azzardo online, l’impatto della crisi economica.
 
 (Cliccando sul titolo si può scaricare una sintesi della Indagine Conoscitiva)
 
 

Sintesi 10° Rapporto Nazionale sulla condizione dell'Infanzia e dell'Adolescenza

Il Rapporto Nazionale sulla Condizione dell'Infanzia quest'anno compie 10 anni. 10 anni di rigorose analisi sul complesso e delicato mondo di infanzia e adolescenza, 10 anni di ascolto su ciò che bambini e ragazzi pensano della vita e del mondo che sta loro intorno. Un documento ricco di dati e valutazioni che servono non solo a stimolare la riflessione sulla condizione dei bambini e degli adolescenti in Italia, ma anche a promuovere una sempre maggiore diffusione della cultura dei loro diritti. Il Rapporto si pone come un valido strumento di conoscenza delle principali trasformazioni, delle linee di tendenza, delle potenzialità e dei rischi che caratterizzano l'età evolutiva nel nostro Paese. Le 40 schede che compongono il Rapporto approfondiscono macro-tematiche che vanno dall'abuso e disagio alla salute, dall'utilizzo dei nuovi media ai principali cambiamenti intervenuti a modificare taluni comportamenti delle agenzie di senso e di orientamento come la famiglia e la scuola, ma anche i luoghi della cultura e della fruizione del tempo libero. Le due grandi indagini svolte all'interno del mondo scolastico hanno interessato circa 2.500 bambini e ragazzi in 33 scuole di ogni ordine e grado. L'identikit del bambino è stato tracciato attraverso un questionario somministrato a bambini con un'età compresa tra i 7 e gli 11 anni, frequentanti la terza, quarta e quinta classe della scuola primaria e la prima classe della scuola secondaria di primo grado. L'Identikit dell'adolescente, invece, ha raccolto gli orientamenti dei ragazzi dai 12 ai 19 anni, frequentanti la seconda e la terza classe della scuola secondaria di primo grado
 (Cliccando sul titolo si può scaricare una sintesi della Indagine Conoscitiva)
 

9° Rapporto Nazionale sulla condizione dell'Infanzia e dell'Adolescenza

Giunto alla sua nona edizione, il Rapporto Nazionale sulla Condizione dell’Infanzia e dell’Adolescenza curato da Telefono Azzurro ed Eurispes propone, come di consueto, una ricognizione attenta e particolareggiata del complesso mondo dei bambini e degli adolescenti. Ampio lo spettro delle tematiche affrontate anche in questa edizione, a cominciare dai problemi che affliggono l’età evolutiva nel nostro Paese: dal fenomeno dei bambini scomparsi, alla violenza e al bullismo, al lavoro minorile, ai rischi connessi all’utilizzo delle nuove tecnologie. Quindi gli stili di vita, le tendenze, gli atteggiamenti e le nuove modalità relazionali: tutte questioni che si evolvono molto velocemente - di pari passo con i cambiamenti della società - e di cui il rapporto intende farsi portavoce. Tra gli obiettivi prioritari della pubblicazione vi è proprio quello di offrire spunti di riflessione, approfondimenti e analisi socio-statistiche funzionali all’individuazione dei nodi problematici così come delle opportunità e delle risorse, nonché favorire la promozione e un’affermazione sempre più radicata della cultura dell’infanzia nel nostro Paese.
 (Cliccando sul titolo si può scaricare una sintesi della Indagine Conoscitiva)
 
 

8° Rapporto Nazionale sulla condizione dell'Infanzia e dell'Adolescenza

Giunto alla sua ottava edizione, il Rapporto Nazionale sulla Condizione dell’Infanzia e dell’Adolescenza curato da Telefono Azzurro ed Eurispes propone, come di consueto, una ricognizione attenta e particolareggiata del complesso mondo dei bambini e degli adolescenti.
Ampio lo spettro delle tematiche affrontate anche in questa edizione, a cominciare dai problemi che affliggono l’età evolutiva nel nostro Paese: dal fenomeno dei bambini scomparsi, alla violenza e al bullismo, al lavoro minorile, ai rischi connessi all’utilizzo delle nuove tecnologie. Quindi gli stili di vita, le tendenze, gli atteggiamenti e le nuove modalità relazionali: tutte questioni che si evolvono molto velocemente - di pari passo con i cambiamenti della società - e di cui il rapporto intende farsi portavoce.
Tra gli obiettivi prioritari della pubblicazione vi è proprio quello di offrire spunti di riflessione, approfondimenti e analisi socio-statistiche funzionali all’individuazione dei nodi problematici così come delle opportunità e delle risorse, nonché favorire la promozione e un’affermazione sempre più radicata della cultura dell’infanzia nel nostro Paese.
 (Cliccando sul titolo si può scaricare una sintesi della Indagine Conoscitiva)

 

7° Rapporto Nazionale sulla condizione dell'Infanzia e dell'Adolescenza

Giunto alla sua settima edizione, il Rapporto nazionale sulla condizione dell’infanzia e dell’adolescenza curato da Telefono Azzurro ed Eurispes propone come di consueto una ricognizione dettagliata nell’universo, così tanto eterogeneo ed articolato, dei bambini e degli adolescenti.
Varie e complesse le tematiche affrontate anche in questa edizione, a cominciare dai problemi che affliggono l’infanzia e l’adolescenza nel nostro Paese; dal fenomeno dei bambini scomparsi, agli abusi e maltrattamenti, al lavoro minorile. Quindi gli stili di vita, le tendenze, le nuove modalità di relazionarsi a se stessi e agli altri: tutte questioni che si evolvono molto velocemente - di pari passo con i cambiamenti della società - e di cui il rapporto intende farsi portavoce.
Tra gli obiettivi prioritari della pubblicazione vi è proprio quello di offrire spunti di riflessione, approfondimenti e analisi socio-statistiche funzionali all’individuazione degli attuali ambiti problematici così come dei settori di crescita e di opportunità, nonché favorire la promozione e un’affermazione sempre più radicata della cultura dell’infanzia nel nostro Paese.
 (Cliccando sul titolo si può scaricare una sintesi della Indagine Conoscitiva)

 

6° Rapporto Nazionale sulla condizione dell'Infanzia e dell'Adolescenza

Giunto alla sua Sesta edizione, il Rapporto Nazionale sulla condizione dell'Infanzia e del''Adolescenza propone una ricognizione dettagliata nell'universo dei bambini e degli adolescenti, offrendo approfondimenti e analisi in merito a tematiche eterogenee ma allo stesso modo significative per l'affermazione della cultura dell'infanzia nel nostro Paese. In linea con lo stile del Rapporto, l'attenzione sarà focalizzata sui fattori sociali, culturali ed educativi che concorrono alla definizione di contesti di disagio, abuso e maltrattamento ma con l'obiettivo inedito, nell'edizione di quest'anno, di esplorare nuovi scenari che configurano vere e proprie situazioni emergenziali. Oltre a questo modello di ricerca ormai collaudato proporrà nuovi spunti di riflessione sui modelli di comportamento, gli stili comunicativi, le mode e le più recenti tendenze che tanto velocemente mutano modificando abitudini, consumi e modalità espressive dell'universo giovanile.
 (Cliccando sul titolo si può scaricare una sintesi della Indagine Conoscitiva)
 
 
 

5° Rapporto Nazionale sulla condizione dell'Infanzia e dell'Adolescenza

Con il 5° Rapporto sulla Condizione dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Telefono Azzurro ed Eurispes, attraverso un collaudato modello di analisi, ripropongono all’attenzione dei cittadini e delle istituzioni i principali temi di analisi e i più rilevanti nuclei di criticità relativi al mondo dei bambini e degli adolescenti.
L’odierna edizione, sottolineando il valore specifico dello sviluppo cognitivo, affettivo e comportamentale dell’infanzia, ha voluto approfondire l’analisi dei fattori sociali, culturali ed educativi che sempre più creano condizioni di disagio, di abuso e di insicurezza nel mondo dei bambini e degli adolescenti.
Il modello di ricerca è stato finalizzato all’individuazione di rinnovati impianti analiticointerpretativi in grado di osservare le nuove tendenze e mode, i codici e i linguaggi inediti, gli stili di vita e di consumo giovanili.
(Cliccando sul titolo si può scaricare una sintesi della Indagine Conoscitiva)
 
 
 

4° Rapporto Nazionale sulla condizione dell'Infanzia e dell'Adolescenza

Con il 4° Rapporto sulla Condizione dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Telefono Azzurro ed Eurispes, attraverso un collaudato modello di analisi, ripropongono all’attenzione dei cittadini e delle istituzioni i principali temi di analisi ed i più rilevanti nuclei di criticità relativi al mondo dei bambini e degli adolescenti.
L’odierna edizione, sottolineando il valore specifico dello sviluppo cognitivo, affettivo e comportamentale dell’infanzia, ha voluto approfondire l’analisi dei fattori sociali, culturali ed educativi che sempre più creano condizioni di disagio, di abuso e di insicurezza nel mondo dei bambini e degli adolescenti.
Il modello di ricerca è stato finalizzato all’individuazione di rinnovati impianti analitico-interpretativi in grado di osservare le nuove tendenze e mode, i codici ed i linguaggi inediti, gli stili di vita e di consumo giovanili.
(Cliccando sul titolo si può scaricare una sintesi della Indagine Conoscitiva)
 
 
 
 

3° Rapporto Nazionale sulla condizione dell'Infanzia e dell'Adolescenza

Telefono Azzurro, in collaborazione con l'Istituto Eurispes, ha realizzato il 3° Rapporto Nazionale sulla Condizione dell'Infanzia e dell'Adolescenza.
L'appuntamento che il Telefono Azzurro ed Eurispes si impegnano a rispettare da tre anni, segna una tappa importante per la comprensione dei tanti interrogativi che i bambini e gli adolescenti pongono al mondo degli adulti ogni giorno e ai quali occorre dare con urgenza e competenza risposte adeguate.
L'obiettivo prioritario di questo progetto è stato quello di realizzare un rapporto di ricerca sulla condizione dell'infanzia attraverso anche il coinvolgimento diretto dei bambini e degli adolescenti tramite la somministrazione di questionari su un ampio campione di studenti, dalle scuole elementari a quelle superiori. E' stato in questo modo possibile tracciare una sorta di "fotografia" del mondo dell'infanzia e dell'adolescenza, o ancora meglio, una descrizione dell' "identità" del bambino e dell'adolescente, in questo momento storico e culturale, su tutto il territorio nazionale.
Ulteriore novità, rispetto alle edizioni precedenti, sono alcune interviste a opinion leaders del mondo della ricerca, accademico e politico, su quelle che sono le più scottanti tematiche che interessano la vita dei bambini e dei ragazzi.
Le aree di ricerca, di analisi e di riflessione abbracciano molteplici aspetti della qualità della vita dei bambini e degli adolescenti: dalle nuove configurazioni familiari, alle nuove politiche che le possano sostenere;
(Cliccando sul titolo si può scaricare una sintesi della Indagine Conoscitiva)

 

2° Rapporto Nazionale sulla condizione dell'Infanzia, della Preadolescenza e dell'Adolescenza

Telefono Azzurro, in collaborazione con l'Istituto Eurispes, ha realizzato il 2° Rapporto Nazionale sulla Condizione dell'Infanzia e dell'Adolescenza.
L'appuntamento che il Telefono Azzurro ed Eurispes si impegnano a rispettare da due anni, segna una tappa importante per la comprensione dei tanti interrogativi che i bambini e gli adolescenti pongono al mondo degli adulti ogni giorno e ai quali occorre dare con urgenza e competenza risposte adeguate.
(Cliccando sul titolo si può scaricare una sintesi della Indagine Conoscitiva)
 
 
 
 
 
 

1° Rapporto Nazionale sulla condizione dell'Infanzia e della Preadolescenza

Di fronte ad una società sempre più articolata e complessa, in cui i termini di analisi e di riferimento tradizionali perdono peso e attendibilità, un approccio scientifico, di tipo socio statistico, può fornire elementi utili per elaborazioni teoriche e per applicazioni pratiche che vogliano essere davvero efficaci per comprendere ed aiutare i bambini.
Da questa consapevolezza è nata l’iniziativa congiunta di Telefono Azzurro ed Eurispes, che nell’anno 2000 hanno dato vita al primo Rapporto Nazionale sulla condizione dell’infanzia e della preadolescenza, che avrà una cadenza annuale. La Ricerca si articola in sei capitoli per complessive cinquantaquattro schede: l’Ascolto - impariamo ad ascoltare; il disagio e l’abuso - l’infanzia violata; l’educazione e la cultura -la cultura dei saperi, conoscere per crescere; la famiglia - prole e famiglia, una convivenza problematica; la salute - il diritto alla salute; la qualità della vita e il tempo libero - ritorniamo a giocare. In occasione della prima pubblicazione, il rapporto è stato presentato al Presidente della Repubblica Italiana.
(Cliccando sul titolo si può scaricare una sintesi della Indagine Conoscitiva)