Presentati questa mattina a Roma le 16 iniziative finalizzate alla tutela dei diritti civili di persone svantaggiate che la Fondazione di Poste Italiane finanzierà sul territorio nazionale

 

Roma, 24 febbraio 2016 - Il Servizio 116.000 di SOS Il Telefono Azzurro Onlus, Numero unico europeo per minori scomparsi, è tra i 16 progetti che saranno sostenuti da Posteinsieme Onlus, la Fondazione di Poste Italiane nata sei mesi fa con l’intento di finanziare iniziative volte alla tutela dei diritti civili di soggetti svantaggiati, con particolare riferimento all’infanzia, alla gioventù, alla famiglia, alle pari opportunità, alle persone con disabilità e agli anziani.

Presente in Italia dal 2009, il servizio 116.000 è una linea telefonica istituita presso il Ministero dell’Interno, e gestita da SOS Il Telefono Azzurro, che si pone l’obiettivo di sostenere l'operatività del Servizio istituito dalla Commissione Europea per far fronte all'emergenza dei bambini scomparsi. Operativo tutti i giorni della settimana, al servizio può accedere chiunque voglia segnalare non solo la scomparsa, ma anche il ritrovamento o l'avvistamento di bambini e adolescenti minorenni, italiani e stranieri.

Posteinsieme Onlus lo ha selezionato tra le oltre 120 richieste pervenute scegliendo di sostenerlo al fine di ampliare il servizio attivo fino a 24h su 24 in italiano e in inglese, di dare sostegno psicologico anche dopo il ritrovamento e di attivare percorsi formativi per gli operatori del servizio.

Tutti e 16 i progetti sono stati presentati questa mattina a Roma presso la sede di Poste Italiane in presenza dei vertici dell’Agenzia delle Telecomunicazioni, la Presidente Luisa Todini, Presidente Poste Italiane e Presidente della Fondazione Poste Insieme Onlus e Francesco Caio, Amministratore delegato e Direttore generale Poste italiane.