Cari Amici di Telefono Azzurro,

grazie per il vostro invito. Non posso purtroppo essere tra voi per impegni di lavoro, ma tengo molto a portarvi il mio saluto personale e quello di Milano.

Tra i molti convegni di ogni settore che si tengono a Milano, questo ha un’importanza speciale, perché mette al centro i bambini e i ragazzi e la loro serenità nel rapporto con la tecnologia.

La XIII edizione del “Safer Internet Day”, istituita e  promossa dall’Unione Europea nel quadro dell’Agenda digitale per l’Europa ha per tema “Play your part  for a better Internet”.

E’ un titolo molto interessante perché propone un approccio positivo alla sicurezza dei bambini in rete: non fondato sulla paura e sui divieti, ma sulla costruzione di una rete migliore. Sicurezza non è solo costruire i necessari controlli e filtri, ma fare appassionare i più piccoli a contenuti positivi, costruttivi ed etici. Solo questo approccio può avere successo in modo profondo e duraturo.

Telefono Azzurro ha scelto Milano per questa giornata di approfondimento dedicata ai modelli di business tramite la rete e alla tutela dei diritti dei bambini. La crescita dell’economia in rete, del marketing e della pubblicità, come dell’ e-commerce, coinvolge direttamente i ragazzi che sono un target di pubblico molto appetibile per le imprese.

Tutto questo richiede attenzione, regole, criteri e limiti chiari. Richiede vigilanza e una forte opera di formazione degli utenti, sia dei ragazzi che delle famiglie e degli educatori.

L’opera di Telefono Azzurro è stata ed è importantissima in questo campo, ed è un avamposto per il monitoraggio delle tendenze e delle dinamiche continuamente mutevoli della rete e del rapporto dei più piccoli con Internet.

La Carta di Milano che oggi presentate è il segno migliore di un impegno concreto su questi fronti: il fatto che questo documento porti il nome della nostra città ci rende particolarmente orgogliosi.

Le Istituzioni, a partire dalla scuola, ma anche gli Enti locali, sono fattori fondamentali in questo percorso. Il Comune di Milano ha inserito in questi anni nei percorsi scolastici molti appuntamenti e iniziative dedicati al consumo consapevole, incluso il consumo digitale e la navigazione in Internet.

Occorre continuare, lavorando insieme. Perché anche se le forze e le risorse sono purtroppo limitate, insieme possiamo moltiplicarle. Milano è la città giusta per farlo, per le competenze che possiede e per la capacità di fare squadra tra realtà diverse.

Grazie a tutti voi, e buon lavoro.