FERMIAMO IL BULLISMO, ADESSO!

Il 35% degli adolescenti italiani ha subito episodi di bullismo, uno su tre di questi casi avviene in ambito scolastico. Non "ragazzate" destinate a esaurirsi in piccoli scherzi o normali litigi, ma episodi di vera e propria persecuzione e discriminazione violenta, che portano spesso le vittime più fragili a gesti estremi. O aprono ferite destinate a restare per tutta la vita.

È per portare alla luce questo universo di dolore sommerso che Telefono Azzurro lancia la grande campagna "Fermiamo il bullismo. Adesso", una chiamata rivolta a tutti, ai ragazzi, ai genitori, agli insegnanti, agli educatori, ma anche ai media e alle istituzioni, perché il fenomeno del bullismo non resti nel silenzio ma diventi tema di discussione e di confronto. Perché la prima mossa per fermare il bullismo è dare voce al fenomeno e mettersi in ascolto.

Per battere bullismo e discriminazione, anche tu puoi fare tanto: con un piccolo gesto, sostieni le linee d'ascolto di Telefono Azzurro, il numero gratuito 196.96 e la chat, dove ogni giorno 24 ore su 24 bambini e adolescenti vittime di violenza possono trovare ascolto e aiuto.

PARTECIPA ANCHE TU ALLA CAMPAGNA DI TELEFONO AZZURRO:

CONDIVIDI sul tuo profilo Facebook o via Twitter il video, e lancia il tuo appello contro il bullismo attraverso l'hashtag #fermailbullismo. Un gesto semplice per far uscire dal silenzio la violenza e dire basta al bullismo, in tutte le sue forme.

 

DONA dall'1 al 21 dicembre attraverso il numero 45596 (1 euro con sms da cellulare personale; 2/5 euro con chiamata da rete fissa)