«È stata una prima, indiretta, risposta alla lettera aperta che come Telefono Azzurro abbiamo lanciato stamattina: ed è molto positivo che, per la prima volta nella storia repubblicana, un Presidente del Consiglio nel discorso programmatico abbia fatto riferimento esplicito ai ragazzi e al problema prioritario di un'istruzione più moderna, adeguata al mondo attuale».

Lo afferma il prof. Ernesto Caffo, presidente di Telefono Azzurro, commentando quanto detto da Matteo Renzi nell’aula del Senato.

«Ciò», sottolinea Caffo, «denota una sensibilità che in precedenza mai è stata mostrata, in tali occasioni, per chi rappresenta il futuro del Paese ed è ovviamente da apprezzare soprattutto da parte di chi, come noi di Telefono Azzurro, siamo quotidianamente in contatto diretto con il mondo dell’infanzia e dell’adolescenza».

 

Leggi qui la lettera aperta di Telefono Azzurro al Premier Renzi